Social Network Infelicità

Quanto i Social Condizionano il Benessere dei Ragazzi?

I social media hanno cambiato il nostro modo di concepire la nostra vita sociale, soprattutto per gli adolescenti. L’illusione di presentare un’immagine migliore di noi stessi distrugge i nostri veri bisogni e ci mette in constante paragone con gli altri. L’articolo suggerisce di aiutare i ragazzi ad utilizzare i social media con attenzione piuttosto che proibirne l’uso.

Ansia

Sappiamo Distinguere Tra Ansia E Preoccupazione?

La preoccupazione e l’ansia sembrano voler dire la stessa cosa, invece l’articolo ci spiega che la preoccupazione è uno stato psicologico, non influisce sul nostro funzionamento professionale, è controllabile e può aiutarci a trovare strategie per risolvere il problema. L’ansia invece a livelli eccessivi è considerata un disturbo mentale e pone costantemente il nostro corpo in tensione.

Fobia Sociale

Ansia sociale: cos’è?

L’ansia sociale è una condizione psicologica relativamente comune e può influenzare molto il modo in cui viviamo noi stessi, le relazioni con gli altri e i nostri contesti di vita. Spesso si innesca un meccanismo di evitamento “negativamente rinforzante” che va ad inficiare tutti i nostri sforzi. L’importanza di trovare delle strategie per fortificare il proprio valore sociale e relazionale, come l’auto-realizzazione la disponibilità al confronto con gli altri.

Ansia Generata

Epidemia di Ansia negli Ultimi Anni, ma Perchè?

Studi hanno evidenziato che i disturbi d’ansia sono oramai diventati più comuni della depressione. L’utilizzo degli Smartphone può essere la causa principale, fomenta il fenomeno dell’ansia che ad oggi è sempre più una condizione sociologia: un’esperienza culturale condivisa. La “semplice presenza” del telefono porta inoltre a prestazioni ridotte, disturbi del sonno soprattutto tra gli studenti.

Rabbia

Perché ci Arrabbiamo? – Capire la Rabbia

L’ostilità e la rabbia sono emozioni, manifestazioni comportamentali: la prima ha sempre una componente distruttiva e l’intenzione di infliggere un danno ad una persona; la seconda invece non implica distruttività ma costituisce uno strumento particolarmente adatto per la comunicazione di fronte ad una minaccia. L’ansia viene spesso associata alla rabbia laddove questa non è espressa, provocando sottili reazioni involontarie ma anche scoppi d’ira e ansia acuta se non gestita adeguatamente.